sabato 8 maggio 2010

9 Maggio in ricordo di Peppino Impastato


Della Sicilia, come di altri luoghi, si può parlare in tanti modi, c’è chi dice che parlando delle cose negative le si fa un torto, le si fa pubblicità negativa, non si promuove il turismo, “il turismo si muove solo per vedere le cose belle”, ma cosa è il turismo? Si tratta di esseri umani che vanno a conoscere un luogo, allora il turismo può diventare più consapevole, perchè un luogo è fatto di tante cose. Chi critica e divulga gli aspetti negativi della propria terra, lo fa con amore, perchè questa diventi migliore.


In Sicilia ci sono tante bellezze, località marittime note per le spiagge e le coste rocciose, piccoli paesi di montagna ricchi di fascino, campagne aride che d’estate sembrano tappeti gialli o marroni posti di proposito a farsi guardare solo dal sole, montagne tanto ricche di vegetazione che non sembra nemmeno di essere in Sicilia , c’è un vulcano, ci sono città ricche di arte e di storia. E poi ci sono posti che sono simboli, luoghi che belli lo sono diventati perchè qualcuno li ha resi tali, riempiendoli di significato e luoghi che magari non erano nè belli nè brutti, ma sono diventati orribili perchè vi si respira tanto dolore. C’è Portella della Ginestra, c’è un tratto di autostrada che va dall’aeroporto a Palermo e fa ancora male percorrerla, ma c’è anche Via Notarbartolo a Palermo col suo albero carico non solo di foglie, ma anche di messaggi di speranza, e c’è anche Cinisi. A Cinisi vi si trova una casa piccola, semplice, si chiama “casa memoria” per ricordare una madre e soprattutto un figlio che si chiamava Peppino.


Peppino è stato ucciso il 9 Maggio del 1978 dai mafiosi del suo paese. Durante la sua breve vita ha lottato per rendere migliore la Sicilia, lo ha fatto con la politica, con la cultura, con la satira, tramite la sua radio e schierandosi contro i luoghi comuni. E’ stato denigrato in vita e subito dopo la morte, ma continua a vivere in chi non ha perso la speranza.

Ogni anno il 9 Maggio a Cinisi si ricorda Peppino Impastato.

10 commenti:

Luca and Sabrina ha detto...

Lo sai quanto amiamo la Sicilia e i Siciliani. La amiamo, non la idealizziamo. Non abbiamo bisogno di cartoline pittoresche che mostrino solo il bello. Conosciamo i problemi, ma non per questo la amiamo meno, semplicemente ci sentiamo vicini a chi come te vuole ricordare e spera in un futuro migliore.
Un abbraccio
Sabrina&Luca

Dida70 ha detto...

io faccio parte del popolo che ha conosciuto Peppino Impastato grazie al film 'I cento passi' visto non so più quante volte ed ogni volta lo stesso brivido, le stesse lacrime, lo stesso urlo 'ma perchè perchè?' e da allora non l'ho più lasciato, ho scoperto il sito, la casa memoria, mi sono iscritta al Forum ma con la consapevolezza di chi scrive da una terra che condivide gli stessi dolori ho paura a chiedere cosa sia veramente cambiato a Cinisi dopo la morte di Peppino...ma non importa, non ce lo chiediamo, non lo chiediamo, voglio ricordarlo con le parole con cui finisce il film "Peppino è vivo e lotta insieme a noi. Le nostre idee non moriranno mai!" MAI!
grazie davvero di avercelo ricordato!
dida

JAJO ha detto...

Parole sante Evelin, Peppino Impastato continua a vivere !
Certo, magari se non avessero girato "I cento passi" prima o poi lo avrebbero "messo a tacere" del tutto, come hanno fatto con Piazza Fontana, Ustica ecc. ecc. Stragi o delitti che si ricordano, purtroppo, soltanto negli anniversari quando, invece, ogni giorno ci sono migliaia di persone che combattono sul campo per la legalità e la giustizia.
Onore a Peppino Impastato e a tutti i veri "eroi" come lui !

GM C ha detto...

Spero che il 9 maggio si rinnovi ogni giorno nei cuori e nelle menti di tutte le persone perchè non abbiamo intenzione di dimenticarlo nemmeno gli altri giorni, né lui né gli altri... perchè la Sicilia la amiamo anche noi!
GM C

upupa ha detto...

Che paese l'Italia...ma nonostante tutto Peppino continua a vivere e con grande rumore...speriamo

Scarlett: ha detto...

Brava Evelin ricordare significa continuare nella stessa lotta di chi ha perso la vita per la nostra amata terra....buona domenica

sirio ha detto...

Ce ne fossero tante persone così, oggi.
Peppino è stato uomo che non ha avuto timore di combattere la piovra...per questo deve continuare a vivere, e non solo il 9 Maggio!

stella ha detto...

Post doveroso, grazie!

Agave ha detto...

@Luca e Sabrina: lo so e so che voi la approcciate con grande sensibilità e profondità. Devo dire che noi di turisti ne abbiamo conosciuti tanti, la maggiorparte molto consapevoli ed interessati, la gente è migliore di come spesso viene dipinta! Un abbraccione a voi!
@Dida: io essendo qui lo conosco da prima, ma molti anche in Sicilia lo hanno conosciuto solo con il film. All'Università c'era anche il centro di documentazione, dopo il film ci sono state tante iniziative dove ho visto anche la madre Felicia. A quella domanda meglio non rispondere...pochi i cambiamenti, però alcune vittorie. Un bacio grande
@Jajo: il film è stato fondamentale per farlo conoscere ad un pubblico più ampio, ma anche importante l'impegno dei familiari e compagni più vicini.
@GMC: si, non basta solo l'anniversario, la memoria è importante sempre!
@Upupa: il rumore ieri c'era, più di 2000 persone ed un bel corteo molto sentito ed appassionato, solo che del luogo c'erano pochissime persone, è molto difficile sconfiggere la rassegnazione.
@Scarlett: ricordare e continuare!
@Sirio: una battaglia dolorosa la sua perchè ha dovuto anche lottare contro le sue origini, i suoi affetti, e ci vuole tanta forza.
@Stella: un bacio!

Izabela ha detto...

Romania is a mafia state with not working administration governed by organized crime.

Human trafficking in Romania is a state policy and a modern retail which feed corruption and organized crime. Organized crime is constantly looking for legitimate business that could be used as a cover.Behind such companies, actually hiding network specializing in recruitment of girls who end up prostitute.
These companies are used as a mask, to support illegal activities, to wash the money, but also because leaders mobs to be seen as successful entrepreneurs.
Besides these companies, strongly related with them, in the town of Curtea de Arges (Romania) exist more mafia groups(indestructible mafia groups) which with the complicity of local taxi drivers, recruit, transport, and place girls to practice prostitution, girls which later are trafficked external.
According to data held by the Italian authorities in Roma: 85% of prostitutes in Rome are romanian woman. In Milano: eight of ten prostitutes which practice “job” in Milano are romanian woman including Ioana Visan, Berlusconi's hooker from Curtea de Arges (Curtea de Arges, pimps factory from Romania, manager: local corrupt police ) arrived in Italy by prostitution networks from Curtea de Arges
Cars of the pimps from Curtea de Arges who recruit girls from prostitution and customers for them: B-14-WXH (prostitute-pimp who was married with Caroli Pici, said Loti, a member of a criminal gang George Nan by world involved in human trafficking, kidnappings, usury and murders, thefts from apartments, and car thefts, and that on the June 20, 2004 abducted and kidnapped Anna Maria Valdata, the italian wife of a tycoon for which demanded a ransom of 1 million euros http://www.independent.co.uk/news/world/europe/nightmare-of-kidnapping-returns-to-italy-as-millionaires-wife-is-held-733071.html http://ziare.zaraf.ro/articol8544/RAPITORUL-MILIARDAREI-INFRACTOR-INTERNATIONAL.htm http://archivio.panorama.it/home/articolo/idA020001025842 ) and B-34-TND (pimp - one of the mob leaders from Curtea de Arges)
About the pimp Caroli Pici, nick Loti and local corrupt police:
http://www.ziarulprofit.ro/archives/6159
http://www.ziarulprofit.ro/archives/10990

...in Denmark, Romania is the country with the most prostitutes and according to Europol, Eurojust, The Times, CNN, the first exporter of prostitution in Europe is Romania.

Blog Widget by LinkWithin