venerdì 12 giugno 2009

La Forneria Messina a San Martino delle Scale. Sfincione, muffolette e pane cotto a legna.

Stavo per scrivere un post su San Martino delle Scale, una frazione di Monreale a circa 550 m di altezza, poco distante da Palermo (15/20 min. in auto), luogo molto amato dai palermitani in cerca di fresco durante l’estate, di natura e di aria pulita. Un piccolo centro immerso nei boschi dove si può fare una bella passeggiata, una scampagnata nelle aree attrezzate o raccogliere verdure selvatiche, finocchietti di montagna, asparagi e origano (secondo le stagioni).


Mentre guardavo le foto bellissime di boschi, fiori e panorami, e mentre studiavo le origini storiche di luoghi quali l’abbazia dei Benedettini, mi si è aperto l’appetito (sia il mare che la montagna riescono a farmi questo effetto, ma in verità anche la città, forse il vero motivo è la mia palermitanità) e non ho potuto fare a meno di desiderare il particolare sfincione, le muffolette e il pane profumato di legna che di tanto in tanto amo gustare in un forno che adesso si è ampliato proponendo anche altre delizie gastronomiche
e una enoteca molto ricca,


che si chiama “Forneria Messina” e si trova a San Martino delle Scale, tra i boschi.
Lo sfincione di San Martino è diverso da quello di Palermo. Gli ingredienti di base sono identici (manca solo il pangrattato in superficie), ma il risultato è diverso. La base dello sfincione è una pasta diversa da quella della pizza, perchè come dice il nome stesso è “sfinciata”, termine che viene da “spongia”, quindi una pasta soffice e porosa. Il condimento è una salsa di pomodoro con abbondante cipolla, acciughe e cacio cavallo.
Lo sfincione della Forneria Messina è particolarmente buono e rustico. Questo antico forno, come dicevo, nel tempo si è esteso sia nello spazio che nella varietà della gastronomia proposta.
Piatti colmi di salumi e formaggi locali dai profumi e sapori eccezionali,

salsiccia e carne arrostita,
le tipiche muffolette (pagnotte) con ricotta, muffolette con pomodoro e cacio cavallo,

sfincioni tradizionali e sfincioni bianchi (senza pomodoro), pane cotto a legna con olio locale, sale e pepe, dolci rustici,
e il tutto accompagnato da un ottimo bicchiere di vino.
Si può gustare questa gran varietà di delizie, all’interno del locale in una veranda con una vista bellissima sulla vallata,
oppure all’esterno, in un grande gazebo in legno dove si può respirare l’aria fresca e profumata di natura.
L’atmosfera è quella tipica dei luoghi montani, ed è incredibile sapere di trovarsi a pochissimi chilometri da Palermo e dal mare, è un ambiente rilassante e rustico, dove l’accoglienza dei proprietari e del personale è calorosa e disponibile.

Si può poi digerire il tutto (perchè anche se si inizia con una sola porzione di sfincione, sarà poi impossibile rinunciare alle muffolette o ai formaggi che sprigionano tutto il loro profumo) facendo una bella passeggiata verso il piccolo centro di San Martino delle scale o alla meravigliosa Abbazia dei Benedettini (ricca di storia, arte e cultura), guardando il Monte Caputo sulla cui vetta si erge il Castellaccio (un rudere di un antico castello ricco di fascino) , tutti luoghi di cui scriverò nel prossimo post.

12 commenti:

stella ha detto...

Con l'appetito che ho a quest'ora e vedere certi piatti ,l'acquolina è alle stelle...

amatamari ha detto...

Ma è una tortura guardare e non poter mangiare tutte queste prelibatezze...
:-)

la signora in rosso ha detto...

ho una voglia farmi una vacanza in sicilia..prima o poi...quelle muffolette mi fanno una voglia...Buona serata

carmen ha detto...

invitanti questi piatti tipici palermitani, la sicilia è bellissima, colorata un bacio

Geillis ha detto...

che meraviglia!! Adoro questi posticini, rustici ma con piatti genuini e locali...l'atmosfera poi mi sembra perfetta!! Peccato abitare tanto lontano...

germana ha detto...

Mamma mia, e sì che ho mangiato, ma mi fermerei volentieri in posti così.
Baci

raffaella ha detto...

Abbiamo dei bellissimi posti proprio dietro casa e non ne sapevo niente. E se mi date le indicazioni su come arrivare???
magari potremo andarci assieme uno di questi giorni, che ne dite?
:P

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

E' bello venire qui e conoscere sia pure via web e non dal vero la Sicilia nella sua bellezza paesaggistica e nei suoi sapori tradizionali.

Grazie ed a presto!
Daniele

Elena ha detto...

Evelin...ma sai che mi hai fatto venire una voglia matta dello sfincione di San Martino??? Magari qualche sera o ci andiamo insieme o lo prendiamo e lo mangiamo a casa?? Ti va??? Organizziamo??Salutami Massimo e a presto

Gunther ha detto...

ci fate vedere delle cose della sicilia incredibili

Carmine Volpe ha detto...

mi fate venire una volgia di catapultarmi in sicilia

raffaella ha detto...

Evelin cara, hai la ricetta del tonno 'mbutunato? mi hanno detto che è squisito.... ehm, c'è da dire che non so se la parola in siciliano sia quella, comunque dovrebbe essere tonno stufato.
BACIOTTI

Blog Widget by LinkWithin